Storia di Terex

La storia della Terex Corporation

Noi della TEREX CORPORATION perseguiamo continuamente la missione di fornire ai nostri clienti di macchinari e prodotti industriali soluzioni eccellenti, quanto a produttività e rimunerazione del capitale investito. Terex ha continuato ad espandersi negli ultimi anni, soprattutto grazie a una serie di acquisizioni e dismissioni, basandosi sulla logica di ampliare la gamma dei prodotti, migliorare la copertura geografica e fornire valore ai clienti, azionisti e membri del team di Terex.

La storia di Terex è molto articolata. Questa è la storia della nascita del nome “Terex” e delle fasi che si sono susseguite. Le aziende dai nomi “storici” che sono state inglobate da Terex negli ultimi anni, posseggono anch’esse un bagaglio storico non indifferente. Questo articolo farà luce su alcuni di questi aspetti.

 

Dal 1933 al 1970

Nel 1933, i fratelli Armington fondano la Euclid Company. Il successo conseguito nella progettazione e costruzione di autocarri da trasporto attira l'attenzione di General Motors, che acquista la compagnia nel 1953. La “Divisione Euclid” della General Motors si occupava della progettazione e vendita di macchinari di grandi dimensioni, coprendo più della metà degli autocarri fuoristrada a cassone ribaltabile circolanti negli USA.

Tuttavia, tali eccezionali prestazioni si rivoltano contro l’azienda, quando il Dipartimento di giustizia americano intenta una causa antitrust contro GM, costringendola ad interrompere la produzione e la distribuzione di autocarri fuoristrada negli Stati Uniti per 4 anni e a cedere il nome del marchio Euclid e parte dell’impresa.

Nel 1970, GM conia il nome “Terex”, dall’unione delle due parole latine “terra” e “rex”, per denominare con questo marchio la parte dei macchinari per l’edilizia e degli autocarri non intaccati dalla causa. La parte restante dell’unità di business Terex produce cingolati, pale caricatrici e ruspe.

ucm03_038174

Il golfista Nicklaus Hitting batte un colpo da una ruspa Terex TS-24.

 

Gli anni ‘70

Nel corso del suo sviluppo, la divisione Terex di GM ha creato negli anni ‘70 alcune delle più notevoli macchine pesanti del settore, tra le quali il primo autocarro fuoristrada del mondo (1Z Trac-Truk), la prima pala meccanica a doppia alimentazione del mondo (TC-12) e il più grande autocarro del mondo (33-19 Titan).

ucm03_038170

L’unico esemplare prototipo di Titan mai prodotto è stato impiegato fino al 1990 e adesso è esposto a Sparwood, nella Columbia Britannica, presso la miniera in cui è stato in servizio. Tutt’oggi, Titan resta il più grande autocarro mai costruito per dimensioni, ma non per capacità di carico (370 t).

 

Gli anni ‘80

I primi anni ‘80 sono contraddistinti da una fase di recessione che non lascia indenne la Terex. Nel 1981, General Motors è costretta a vendere Terex alla IBH Holdings, un’azienda gestita dall’uomo d’affari tedesco Dieter Esch.

Tuttavia, la recessione si espande a livello globale e la IBH Holdings dichiara bancarotta nel 1983. La proprietà di Terex torna nelle mani di General Motors che la suddivide in questa maniera:

  • Terex Equipment Limited (TEL), una filiale di produzione in Scozia.
  • Terex USA, in veste di distributore di prodotti Terex nell’emisfero occidentale e produttore di apparecchiature e macchinari nella fabbrica ad Hudson, nell’Ohio.

Nel 1986, Northwest Engineering, una società acquisita nei primi anni ‘80 dall’imprenditore americano Randolph Lenz, rileva dal fallimento la Terex USA. In quel periodo, il quartiere generale di Northwest Engineering è a Green Bay, nel Wisconsin.

Gli accordi per l’acquisto di Terex USA nel 1986 garantivano alla Northwest Engineering un’opzione d’acquisto sulla Terex Equipment Limited. Nel 1987 Northwest Engineering esercita questa opzione. Nello stesso anno, Lenz decide di espandere l’attività di produzione dello stabilimento in Scozia. L’anno seguente il nome della compagnia viene cambiato in Terex Corporation.

La fine degli anni ‘80 fu segnata da una serie di acquisizioni, incluse quelle di Koehring cranes and excavators (1987), Unit Rig (1988) e Fruehauf Trailer (1989). Solo con l’acquisizione di Fruehauf, Terex triplica le proprie dimensioni.

 

1990-1995

Nel 1991, Terex entra a fare parte delle aziende quotate sul New York Stock Exchange.

ucm03_038171

Nei primi anni ‘90, Terex intraprende una serie di misure per migliorare la propria posizione finanziaria, tra cui la scissione dalla Fruehauf che diventò una società autonoma.

Nell’autunno del 1991, l’allora amministratore delegato, Woody Baldus, muore. Randolph Lenz prende la sua posizione e diventa presidente del consiglio di amministrazione e amministratore delegato. Nel maggio del 1992 viene assunto Ron DeFeo.

Ron DeFeo entra a fare parte di Terex, rivestendo la carica di presidente del gruppo Heavy Equipment con sede a Tulsa, nell’Oklahoma.

Nel 1993, gli uffici centrali di Terex vengono rilocati a Westport, nel Connecticut. Nell’ottobre del 1993, Ron DeFeo viene nominato presidente e direttore generale di Terex e ne diventa membro del Consiglio di amministrazione.

ucm03_038173

Trovandosi in un’ambiente in recessione, DeFeo decide di intraprendere una vasta operazione di ristrutturazione operativa e finanziaria di Terex, che prevede il reperimento di ulteriore capitale, la vendita di beni patrimoniali e la ristrutturazione delle operazioni. Tra le misure preventivate figura anche la cessione di Clark Material Handling e la vendita delle proprie azioni Fruehauf nel mercato privato per 28 milioni di Dollari.

Nel 1995, Terex acquista PPM e la fonde con Koehring, adesso conosciuta come Waverly, e consolida la propria posizione di leader nella produzione e distribuzione di gru.

Nel 1995 Randolph Lenz si ritira da Terex e, quindi, Ron DeFeo assume la carica di CEO della società.

 

1996-1999

Nel 1996, Terex riesce a piazzare un colpo importante con la cessione di Clark Material Handling, un produttore di sollevatori a forche dai costi rilevanti, consentendo a Terex di rifinanziare il proprio debito e di acquistare delle compagnie maggiormente redditizie.

Nel 1998, Terex si espande nel settore dei prodotti per attività minerarie, mediante le acquisizioni di Payhauler e O&K Mining. Inoltre, la gamma delle gru del portafoglio prodotti viene notevolmente ampliata con le acquisizioni di American Crane, TerexLift, Peiner e Gru Comedil.

Ron DeFeo viene nominato Presidente del Consiglio di Amministrazione di Terex.

Durante il resto del decennio, Terex continua ad effettuare delle significative acquisizioni, come quella di Powerscreen nel 1999.

ucm03_034756

Nel 1999, Terex diventa leader nel settore Frantumazione e vagliatura con le acquisizioni di Cedarapids, Re-Tech, Powerscreen e Finlay.

 

2000 e 2001

Nel 2000, Terex entra nel settore Compact Equipment (macchinari compatti) con le acquisizioni di Fermec, azienda inglese produttrice di caricatrici a pala con retroescavatrice.

Nel 2001, Terex rafforza il suo posizionamento nelle costruzioni stradali, con le acquisizioni di Jaques (frantumazione e vagliatura), CMI (costruzioni stradali) e Bid-well. Nel corso dell'anno viene anche portata a termine l'acquisizione di Atlas.

 

2002

L’anno 2002 si è rivelato molto significativo per Terex, in quanto caratterizzato dall’acquisizione di diverse aziende piccole e grandi.

  • L'acquisizione di Demag Mobile Cranes (produttore di gru a braccio telescopico e a braccio tralicciato) completa la gamma di prodotti di Terex Cranes, per cui Terex diventa un fornitore di gru di primo piano.
  • Terex acquisisce Genie, un'azienda leader nella costruzione di piattaforme di lavoro aeree.

 ucm03_034755

  • L’acquisizione Genie si è rivelata molto proficua per Terex, poiché ci ha dato la possibilità di conoscere da vicino la filosofia gestionale del sistema di produzione Toyota. Genie aveva già introdotto con grande successo alcuni aspetti di questa filosofia nelle proprie operazioni commerciali. Questo fattore ha propiziato l’idea di estendere queste pratiche all’intera famiglia Terex. In questo modo è nato il Terex Business System o TBS.
  • Le acquisizioni dei costruttori tedeschi Schaeff e Fuchs hanno maggiormente rafforzato il ruolo europeo di Terex nei macchinari per l’edilizia.
  • Advance Mixer consente invece a Terex di posizionarsi nel mercato delle betoniere.
  • Infine, con le acquisizioni di Pacific Utility ed EPAC, Terex crea una propria rete di distribuzione per i prodotti di Terex Utilities.

 

2003-2004

Nel 2003, Terex acquisisce una partecipazione di controllo in TATRA, costruttore di veicoli su strada/fuoristrada per servizio gravoso per applicazioni commerciali e militari.

La Società continua ad espandere la sua rete di Distribuzione Terex Utilities di sua proprietà, grazie all'acquisizione di Commercial Body e Combatel.

ucm03_038179

 

Dal 2006 al 2010

Negli anni 2006 e 2007 la crescita di Terex nei mercati in via di sviluppo si raddoppia.

Nel 2007, Terex Corporation si qualifica quarta nella classifica Barron’s 500 delle società con le migliori performance del 2007 e 314° nella lista annuale Fortune 500.

Nel corso dello stesso anno viene perfezionata la vendita di Tatra.

All’inizio del 2008, Terex acquisisce ASV, un produttore di minipale compatte. La conferenza globale annuale sulla leadership del 2008 è il palcoscenico per introdurre ufficialmente i sei valori fondamentali dell’azienda.

ucm03_038176

La crisi del 2008 colpisce duramente Terex e causa perdite in molti settori del mercato. In questo periodo di incertezza, Terex dirige maggiormente la propria attenzione verso la gestione della liquidità e dei livelli di scorte.

Nel 2009, Terex amplia i propri affari nel settore delle attrezzature portuali, con l’acquisizione della Fantuzzi e Noell, adesso parte del segmento delle gru.

Nel 2006, Terex è obbligata a rideterminare alcuni valori del bilancio per gli anni 2000-2004. Ne consegue un’investigazione sulla contabilità della Terex da parte dell’ente federale statunitense Securities and Exchange Commission (SEC). Il contenzioso tra Terex ed SEC si chiude nell’agosto del 2009 con un accordo tra le due parti, che prevede il pagamento di una sanzione civile di 8 milioni di dollari da parte di Terex e il monito all’azienda di non commettere, aiutare o concorrere in future azioni che violino la normativa sugli strumenti finanziari degli Stati Uniti d’America.

Terex fonda un centro di ricerca e sviluppo globale in India.

Nel 2010, Terex cede le proprie attività minerarie alla Bucyrus International, Inc. e anche Atlas. Nello stesso anno, Terex rafforza la sua posizione sul mercato cinese con l’acquisizione del 65% della Shandong Topower Heavy Machinery Corporation, un produttore di gru con braccio a traliccio, e la costituzione di una joint venture con NFLG per la costruzione di frantumatori e vagli per materiale inerte.

 

2011

Mentre Terex continua ad espandere la propria presenza nei mercati in via di sviluppo, Terex India costituisce un team dirigente con facoltà decisionale su tutte le questioni riguardanti il mercato indiano. Viene anche costituito un nuovo tema dirigente per gestire gli affari di Terex nell’America Latina.

Il taglio del nastro durante la cerimonia di inaugurazione segna l’apertura della nuova fabbrica di produzione in Cina a Changzhou, nei pressi di Shanghai. La nuova sede si occupa dello sviluppo di nuovi prodotti, della distribuzione di ricambi e diventa il centro di assistenza per il segmento delle piattaforme aeree in Cina.

Nel 2011, il giornale Equipment Today definisce le minipale compatte Terex Construction come il “Miglior prodotto del 2011” per gli impresari.

Da un accordo tra GAZ Group e Terex Corporation nasce una società joint venture che si occupa della produzione, della commercializzazione e della vendita di macchinari per l’edilizia e le costruzioni stradali in Russia, e la distribuzione in Russia di specifici prodotti realizzati da Terex. La joint venture prevede anche l’esportazione di alcuni prodotti per l’edilizia e le costruzioni stradali di GAZ Group.

ucm03_038175

Il giornale Minority Engineer Magazine nomina Terex tra le migliori aziende nel trattamento dei lavoratori appartenenti a minoranze.

Una nuova sede Terex viene inaugurata a Bangalore, in India, con l’obbiettivo di ospitare i membri del team aziendale, rappresentanti da tutti i segmenti di business, Terex Financial Services e l’approvvigionamento globale Global Sourcing.

Nell’agosto del 2011, Terex completa l’acquisto del 82% delle quote azionarie di Demag Cranes AG, lanciando l’azienda in un nuovo settore di business, la movimentazione di materiale e le soluzioni per le aree portuali, con prodotti di prim’ordine nel campo delle gru e degli argani industriali, delle tecnologie portuali e dei servizi.

 

2012

Nell’aprile del 2012, l’accordo di controllo e di trasferimento degli utili tra Terex e Demag Cranes entra in vigore, spianando dunque la strada all’inserimento di Demag Cranes come quinto segmento della Terex Corporation.

ucm03_038177

Oggi, Terex è un’impresa globale affermata, con dipendenti in tutto il mondo che si dedicano alle esigenze di una rete globale di clienti.